“Attilio Manca: e adesso drogateci tutti. Parole, opere omissioni di una morte surreale” – Piraino, 29 Luglio

20170729-terrazza-dautore-pirainoSi terrà sabato 29 luglio 2017, nella suggestiva cornice della Guardiola di Piraino (Me), alle ore 19.30, il terzo e ultimo appuntamento della kermesse Terrazza d’Autore. Pensieri e parole controvento. Dopo Nino Amadore e Giacomo Di Girolamo, giornalisti tra l’altro de Il Sole 24 Ore che hanno parlato rispettivamente del mutamento della mafia e della latitanza di Matteo Messina Denaro, sarà la volta di Luciano Armeli Iapichino, scrittore siciliano, collaboratore di Antimafia Duemila, che proporrà il monologo: Attilio Manca: e adesso drogateci tutti. Parole, opere omissioni di una morte surreale. Dopo i saluti del vice sindaco del comune messinese, Carlo Amato, a moderare il dibattito sarà Nino Amadore. Il reading sarà a cura di Oriana Civile, nota cantautrice di musica popolare siciliana. Sulla vicenda dell’urologo di Barcellona Pozzo di Gotto, pende, come spada damoclea, la minaccia di chiusura delle indagini da parte della Procura nazionale antimafia. La famiglia non ha mai smesso di cercare e di pretendere la verità sulla morte del giovane urologo siciliano, la cui morte è costellata da molti lati oscuri che paventano scenari inquietanti. Uno tra tutti:

la latitanza di Bernardo Provenzano e la sua operazione alla prostata a Marsiglia.

Sull’autore, Luciano Armeli Iapichino ha già pubblicato: Il tiranno e l’ignoranza (2009); L’uomo di Al Capone. Tony Lombardo dall’indigenza a zar del crimine della Chicago anni ‘20 (2014); Nino Ferraù. Un intellettuale, la sua anima, la sua epoca (a cura di, 2015); Semantica di un sentimento. Viaggio nelle terre dell’amore (2016).

Tratto da: antimafiaduemila.com