Archivi del mese: luglio 2018

Angela Manca al Gip Tamburelli: “La sua archiviazione ha ucciso Attilio un’altra volta”

manca-angela-1di Angela Manca
Dottoressa Tamburelli, con la sua richiesta di archiviazione mio figlio è stato ucciso ancora  una volta.
E’ stato ucciso nella sua dignità di uomo libero, di professionista serio e stimato, di uomo sensibile e generoso.
Abbiamo sperato che lei ci concedesse il permesso di riesumare la salma; sarebbe stato l’unico modo per fugare qualsiasi dubbio sul “suicidio”, ma, ancora una volta, ci siamo dovuti rassegnare ad una sentenza che rispettiamo, anche se non condividiamo. Continua a leggere

Caso Manca, Angelina: “La madre di Ilaria Alpi aveva ragione”

manca-angela-vit-c-emanuele-di-stefanodi Angela Manca
“Non posso negare che la notizia dell’archiviazione, l’ennesima, mi abbia sconvolta, nonostante me l’aspettassi”. Inizia così il post di Angelina Manca pubblicato sulla sua pagina facebook poco dopo la notizia dell’archiviazione del giudice Elvira Tamburelli in merito al caso di Attilio Manca.
“Ho sperato in un Gip, che prima di essere magistrato, è una donna - scrive la madre del giovane urologo morto nel 2004 -, ma anche stavolta ho dovuto farmene una ragione: nessuno vuole la verità su Attilio; è una verità che scotta e quindi non servono le foto del volto martoriato di mio figlio, non sono utili le testimonianze di 5 pentiti, nè tantomeno la relazione del tossicologo dottor Salvatore Giancane; viene negato il mancinismo di Attilio.
Stasera, ancora una volta, gli assassini di Attilio brinderanno da uomini liberi.
La madre di Ilaria Alpi, prima di morire, ha detto che non voleva più lottare. Come non darle ragione? E’ inutile continuare quando la lotta è impari”. Passa un po’ di tempo e Angelina torna a scrivere un altro post. Continua a leggere

Caso Manca: una (gravissima) archiviazione che ferisce pesantemente la giustizia

manca-attilio-seppiaChiusa per il momento l’inchiesta sulla strana morte del giovane urologo siciliano
di Lorenzo Baldo
Archiviato. Il caso Manca è chiuso. E’ un’archiviazione che brucia quella decisa oggi dal Gip Elvira Tamburelli. 75 pagine che feriscono pesantemente la giustizia. Una vergogna. La riesumazione del corpo del giovane urologo non si farà. E questa è realmente la decisione più incomprensibile del giudice romano. Continua a leggere

Omicidio Alfano: condanna per Lelio Coppolino, già teste contro Attilio Manca

alfano-beppe-big1di Lorenzo Baldo e Aaron Pettinari
Reato di falsa testimonianza per uno dei principali accusatori del giovane urologo
Condannato. Per uno squallido reato che si commenta da solo: falsa testimonianza. La decisione di ieri è del Tribunale monocratico di Messina, giudice Maria Giuseppa Scolaro, nell’ambito di un procedimento relativo all’omicidio di Beppe Alfano. Ad essere condannato a 3 anni di reclusione è stato Lelio Coppolino a seguito delle sue dichiarazioni rese nel ‘96 al processo per il delitto del giornalista de La Sicilia avvenuto l’8 gennaio ‘93. Stessa condanna anche per il co-imputato Andrea Barresi. Continua a leggere